Home

Aggiungi a preferiti

SocietÓ

 Chi siamo
 Dove siamo
 Contatti

AttivitÓ

 Finanza Agevolata
 Fiscale
 Lavoro
 Legale

On Line

 Link utili
 Download
 Lavoro

Somministrazione di lavoro

 

L'art. 85, lett. c). della riforma Biagi ha abrogato la disciplina che in precedenza impediva l'intermediazione e l'interposizione delle prestazioni di lavoro (legge 23 ottobre 1960, n. 1369).

Inoltre l'art. 18, ultimo comma, dello stessa norma prevede l'emanazione di un decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali che dovrebbe stabilire criteri interpretativi certi per la definizione delle varie forme di contenzioso in atto riferite al pregresso regime in materia di intermediazione e interposizione nei rapporti di lavoro.

 

L'art. 29 stabilisce che ai fini dell'applicazione delle norme sul mercato del lavoro, il contratto di appalto, stipulato e regolamentato ai sensi dell'articolo 1655 del codice civile, si distingue dalla somministrazione di lavoro in base a due fondamentali requisiti:

- la organizzazione dei mezzi necessari - che pu˛ anche risultare, in relazione alle esigenze dell'opera o del servizio dedotti in contratto, dall'esercizio del potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori utilizzati nell'appalto - deve fare capo all'appaltatore;

- il rischio d'impresa deve gravare sull'appaltatore.

In mancanza di questi requisiti si verifica la fattispecie della somministrazione di lavoro che, se svolta senza l'osservanza delle norme dettate a tal fine dal D.Lgs. n. 276/2003, diviene irregolare o fraudolenta e dÓ luogo alle conseguenza che la legge prevede a questo riguardo .

 

Nella somministrazione di lavoro l'attivitÓ lavorativa viene svolta da un dipendente dell'impresa somministratrice nell'interesse di un altro soggetto, imprenditore o non imprenditore, che ne utilizza la prestazione per soddisfare le sue esigenze produttive.

Nella somministrazione di lavoro il lavoratore, dunque, pur essendo assunto e retribuito dall'impresa somministratrice, svolge la propria attivitÓ sotto la direzione ed il controllo dell'impresa utilizzatrice.

I rapporti intercorrenti tra i tre soggetti che intervengono nella somministrazione sono regolati da due distinti contratti - il contratto di somministrazione di lavoro tra somministratore e utilizzatore ed il contratto di lavoro tra somministratore e lavoratore - dettagliatamente disciplinati dalla legge.

Per ulteriori informazioni chiedi parere al consulente dello studio

 

 

Home - Chi siamo - Dove siamo - Contatti - Link utili - Download